Divertimento

Consigli BY Visit Valencia per luglio e agosto
5 luglio, 2017 / ,

Scopri gli eventi che ti aiuteranno a sfruttare al massimo la città di Valencia quest’estate! Turismo Valencia ti ha preparato un programma pieno di attività a cui potrai partecipare durante il soggiorno in città. Avrai l’imbarazzo della scelta!

Il piatto forte di luglio è la tradizionale Grande Festa di Valencia, un’offerta infinita all’insegna dello svago per tutte le età, per un divertimento senza interruzioni, tutti i giorni e le notti del mese. Inoltre, i mesi di luglio e agosto ospitano tantissime esposizioni di scultura, pittura, arte urbana e arte della seta.

Se sei un amante della musica dal vivo, non resterai deluso. Decine di concerti e festival riempiono di musica l’estate valenciana. E le proposte all’insegna dello svago non finiscono qui: attività sportive, teatro, umorismo, cinema, cultura e tradizioni, natura, gastronomia e tecnologia non sono che alcune delle tante alternative a tua disposizione.

E se visiti Valencia nel mese di agosto, avrai sicuramente pensato di partecipare alla famosa Tomatina di Buñol. Quale miglior modo per trascorrere le tue vacanze della partecipazione a questa festa irripetibile?

Programma completo:

Per non perderti un solo evento, scarica il programma completo di Visit Valencia e consulta maggiori informazioni:

Sul sito Web di Visit Valencia: www.visitvalencia.com

Nei social network:
Facebook: @visitvalencia
Twitter: @Valenciaturismo
Youtube: Turisvalencia

Negli Uffici del turismo (indirizzi a pagina 31 di questo numero Speciale Estate di HeyValencia).
Raccontaci le tue esperienze positive: ti stiamo aspettando!

‘Living’ valenciano nella Fira de les Comarques
2 giugno, 2017 /

Fiera

València Turisme punta sul turismo di esperienze

Il solstizio d’estate di quest’anno giunge a Valencia con un evento unico, la Fira de les Comarques del Patronat de Turisme di València, ente che si occupa della promozione del turismo delle “comarcas” (suddivisioni territoriali) valenciane, investendo sul turismo fatto di esperienze per vivere e sentire la vita.

Dal 23 al 25 giugno, la Plaza de Toros di Valencia trasforma la sua arena per convertirsi in una grande vetrina di esposizione di nuovi servizi e prodotti turistici. Le “comarcas” valenciane invitano il turista a conoscere il loro territorio con lo slogan strategico di València Turisme: “Our land for you”, motto scelto dal Patronat de Turisme nel 2017 per trasmettere l’essenza del “living” valenciano.

Presentando i nuovi servizi turistici sviluppati nel territorio in collaborazione con València Turisme, il Patronat de Turisme desidera convincere i turisti a visitare le proprie “comarcas”, vivendo in prima persona la nostra gastronomia, il nostro “living”, il nostro sole, in poche parole la nostra terra.

Naumachie nella Plaza de Toros

A tale fine, il Patronat de Turisme può contare sulla collaborazione di comuni, aziende e imprenditori locali, che presentano nella Fira de les Comarques i quattro ambiti che compongono la proposta turistica: risorse naturali, gastronomia, sport e cultura.

Lungo la via Xàtiva, i visitatori della Fira possono assistere a un’imponente esposizione sul turismo delle destinazioni locali, suddivisa per “comarcas”. All’interno della Plaza de Toros, la Fira offre numerose proposte di imprese valenciane sul turismo attivo, culturale e gastronomico.

Tra le varie proposte, i visitatori possono partecipare ad attività nautiche in una grande piscina montata nell’arena, emulando le antiche naumachie romane, e ad altri tipi di attività, tra cui scalate su un’apposita parete e visite virtuali alle principali attrazioni locali con l’aiuto di dispositivi ottici di realtà aumentata.

Inoltre, il Patronat de Turisme invita i turisti a visitare le diverse aree della Fira de les Comarques con un passaporto per i numerosi premi associati alle proposte turistiche presentate.

Showcooking, musica dal vivo e ludoteca

In occasione della Fira de les Comarques, València Turisme offre innumerevoli esperienze turistiche personalizzate, atte a presentare le particolarità di un territorio unico, un luogo diverso e una scelta turistica speciale.

Partendo dallo sfruttamento delle risorse locali, València Turisme invita i visitatori a scoprire le peculiarità del territorio valenciano attraverso una serie di prodotti turistici eccellenti, messi in risalto grazie a una serie di attività parallele, tra cui concerti dal vivo, showcooking e ludoteca per i più piccoli.

Testi e foto di: València Turisme.

Valencia, città ideale per la bici
30 marzo, 2017 / ,

19 aprile: Giorno Mondiale della Bicicletta

Valencia è perfetta sia per chi ama viaggiare in bici che per chi desidera scoprire gli angoli più belli della città pedalando senza troppi sforzi

Città mediterranea con una temperatura media annua di circa 18 ºC, poco piovosa e rinfrescata dalla brezza del mare: caratteristiche sufficienti per capire quanto sia facile e gradevole spostarsi in bici a Valencia. Se a ciò aggiungiamo il terreno prevalentemente piano, nessuno potrà resistere a un giro in bici!

Una pista ciclabile di 120 chilometri che collega tutti i quartieri della città e la presenza di strade in cui il ciclista ha la precedenza, con una velocità massima di 30 km/h per il traffico generale, rendono Valencia una città altamente bike-friendly.

Percorrere i giardini del vecchio corso del fiume Turia, con un’estensione di più di otto chilometri, è uno dei nostri suggerimenti per i turisti che desiderano tastare il polso di una città che, nei fine settimana o all’uscita dal lavoro, brulica di vita sotto i ponti. Frangenti durante i quali l’architettura della Ciudad de las Artes y de las Ciencias diventa lo scenario di chi passeggia, si rilassa, fa stretching, corre, ride e sorride su due ruote.

Valencia in bici dal XIX secolo

Le biciclette erano già presenti a Valencia sin dalla metà del XIX secolo. Tuttavia, le bici con due ruote di gomma delle stesse dimensioni e il telaio in ferro sono comparse solo a partire dal decennio del 1890.

Considerata inizialmente un veicolo per lo svago, dagli anni ‘20 del secolo passato i valenciani hanno iniziato a usare la bici come mezzo di trasporto, tendenza che si ripropone a un secolo di distanza.

Facciamo volare l’aquilone
29 marzo, 2017 /

Festival del Vento

I valenciani adorano far volare (e vedere volare) gli aquiloni

Casiopea è il nome che Alicia, una mamma valenciana, ha dato all’aquilone blu e bianco a forma di deltaplano che ha deciso di costruire da sola e che, adesso, viene fatto volare anche da suo figlio Adrián.

Quando arriva il bel tempo e soffia il vento, molte famiglie come quella di Alicia, Adrián e suo padre Javi vanno in campagna o in spiaggia per far volare l’aquilone o, come si dice a Valencia, “empinar el cachirulo”.

Questa tradizione orientale, con la quale i cinesi scacciano gli spiriti maligni, è uno dei divertimenti preferiti dei valenciani, in particolare durante le vacanze pasquali e il lunedì successivo, giorno in cui si celebra il santo patrono della Comunità Valenciana: San Vicente Ferrer.

Disegnare piroette nel cielo è un’attività che resta impressa nei ricordi dei bambini per tutta la vita.

Partecipate, con o senza famiglia, al XX Festival Internazionale del Vento “Ciudad de Valencia”, che si svolge ogni anno nella spiaggia di Malvarrosa, e vivete in prima persona l’atmosfera gioviale che vi regna. L’infanzia spicca il volo sulle teste dei partecipanti, assumendo decine di forme, dimensioni e colori. Chissà, forse riuscirete a ritrovare anche la vostra!