La strada delle ceste

La strada delle ceste

Artigianato

Scoprire una città significa anche conoscere le sue tradizioni e, se desideri portarti a casa un ricordo della nostra città, nulla è meglio dell’artigianato locale. La Comunità Valenciana possiede un ricco patrimonio culturale e artistico, basti pensare alla ceramica, alla seta, all’oreficeria, alla lavorazione del vimine e alla cesteria. Nel cuore della città, ti consigliamo di visitare la via Músico Peydro, nota come la “strada delle Ceste”, luogo che ospita i laboratori degli artigiani locali dagli anni ‘40/’50.

Questa tradizione proviene dalla zona della Marina Alta, in particolare da località come Gata de Gorgos y Pedreguer (nella provincia di Alicante), dove gli artigiani del vimine e della cesteria lavorano a mano con punzoni, coltelli, martelli e forbici. Il vimine si coltiva, si seleziona, si lavora e si fa asciugare. In seguito, viene intrecciato un pezzo alla volta fino a ottenere gli oggetti desiderati: ceste, scarpe (le tipiche “espardenya”) e cappelli, per i quali si utilizzano altre fibre vegetali (canapa, sparto, palma, ecc.)

Alle proposte estetiche tradizionali si vanno ad aggiungere quelle di nuove stiliste come Pilar Tomás e Alicia Beltrán, che lasciano libero sfogo all’immaginazione, offrendo un’esplosione di colori con ogni creazione. Troverai numerose di queste proposte, elaborate in maniera artigianale a Valencia, alla fine della Strada delle Ceste, nella piazza della Merced, in un piccolo spazio dedicato alle creazioni artistiche chiamato Diseños de Autor.

Testo di: Marian Romero, giornalista e direttrice artistica.
Foto: Christopher Cognonato.
Vimini e calzature Pilar Tomás Vestiti da Ángeles Esparza. Grazie a Beatriz Aspas, Corte d’onore del “Fallera Mayor” di Valencia 2017.

(Visited 744 times, 1 visits today)
5 luglio, 2017 /
Comments

Comments are closed here.